Citofluorimetria

L’unità di Citoflurimetria offre a tutti i gruppi di ricerca un servizio efficiente e personalizzato. La struttura comprende 2 citometri, un FC500 e un Cytoflex, e tre sorter, un MoFlo XDP, un FACS Aria III eun FACS Celesta.

Per ulteriori informazioni contattare: dott.ssa Chiara Frasson c.frasson@irpcds.org

Bioinformatica

L’unità di Bioinformatica supporta le esigenze dei vari gruppi di ricerca con una varietà di servizi, che comprendono tra gli altri la pianificazione di esperimenti di genomica, l’analisi high-throughput e l’interpretazione dei dati e lo sviluppo di metodi computazionali.

Per ulteriori informazioni contattare: dott. Carlo Zanon c.zanon@irpcds.org

Stampante 3D biologica

L’unità per la stampa 3D biologica dispone di una stampante CellInk BioX, un sistema indipendente e completo che offre all’operatore una notevole flessibilità, grazie alle sue numerose caratteristiche funzionali e testine di stampa intercambiabili. BioX supporta la creazione di costrutti che contengono qualsiasi tipo di cellule, permettendo così di fabbricare un’ampia gamma di tessuti di interesse.

Per ulteriori informazioni contattare: dott.ssa Martina Piccoli m.piccoli@irpcds.org

Microscopia

L’unità di Microscopia dispone di un microscopio confocale ZEISS LSM 800 di ultima generazione, dotato di tecnologia Airyscan per l’acquisizione di immagini ad alta risoluzione (Super-Resolution imaging). Sono inoltre disponibili tre microscopi a fluorescenza tra cui l’innovativo ZEISS Axio Observer con tecnologia LED, dotato di un incubatore a CO2 per esperimenti di live imaging.

Per ulteriori informazioni contattare: dott. Fabio Munari fabio.munari@gmail.com

Analisi Single Cell

L’unità di Analisi Single Cell dispone di tutti gli strumenti di ultima generazione necessari per la creazione di librerie di mRNA a partire da singole cellule, tra cui: il nuovo BD Rhapsody, che comprende 2 moduli Express per la selezione e la marcatura delle singole cellule, affiancato da uno scanner per il controllo vitalità e qualità; due termociclatori per la sintesi delle librerie di mRNA; due strumenti per la quantificazione e il controllo qualità delle librerie stesse. Inoltre, BD offre all’operatore l’accesso illimitato alla piattaforma Seven Bridges (www.sevenbridges.com), che assiste nella analisi del sequenziamento con l’ausilio di numerose applicazioni.

Per ulteriori informazioni contattare: dott. Fabio Munari fabio.munari@gmail.com

Lipidomica/Metabolomica/Proteomica

L’unità di Lipidomica/Metabolomica/Proteomica dispone dei seguenti strumenti:

1) UHPLC-QExactive con sorgente ESI (Thermo Scientific) per analisi quali- quantitativa ad alta risoluzione (140,000 a 200 m/z) con accuratezza di massa<1ppm. Range di misura 50-6000 m/z. Impiegato per:

  • Metabolomica, Lipidomica untargeted e targeted in campioni biologici con matrici complesse
  • Proteomica untargeted in campioni biologici con matrici complesse
  • Dosaggio vitamine idrofobiche (A, E, D3, K1)

2) 5973 inert GC-MS (Agilent), GC accoppiato ad uno spettrometro di massa con analizzatore a singolo quadrupolo, sorgente sia ad impatto elettronico che a ionizzazione chimica per analisi quantitativa di piccoli metaboliti di dimensioni comprese tra 1.6-800 Da. Impiegato per dosaggio di:

  • acidi grassi
  • acidi organici
  • aminoacidi

3) GC accoppiato a due settori magnetici ad alta risoluzione (GC-IRMS) con sorgente ad impatto elettronico (Thermo Scientific). L’IRMS è uno strumento utilizzato per misurare in modo preciso piccole differenze nell’abbondanza dei seguenti isotopi 13C/12C, 2H/1H e 18O/16O, anche in simultanea, in molecole organiche (es. acidi grassi, acidi organici, aminoacidi). È attualmente impiegato per studi di:

  • Cinetica
  • Delivery di farmaci
  • Provenienza geografica
  • Adulterazione

4) GC con rilevatore FID per analisi quantitativa di piccole molecole organiche note:

  • acidi grassi
  • acidi organici
  • amino acidi

5) Triplo-quadrupolo API4000 (AbSciex), con sorgenti ESI e APCI. Strumento adatto ad analisi quantitative di composti noti. I composti che possono essere analizzati sono molecole a medi/alta polarità e dimensioni comprese tra 100-1500 Da. Sensibilità strumentale a livelli di ppb. Attualmente lo strumento è utilizzato per:

  • dosaggio triptofano e metaboliti in campioni di fluidi biologici e tessuto;
  • dosaggio di intermedi del metabolismo lipidico e del colesterolo in campioni cellulari e di plasma;
  • farmacocinetiche/biodistribuzioni in modelli animali (plasma e tessuti);
  • dosaggio di proteine in LC-MRM

Idealmente lo strumento puo’ essere utilizzato per dosare qualsiasi composto che possegga le caratteristiche sopra descritte.

6) qTOF XEVO-G2-XS (Waters), con sorgente ESI. Strumento adatto ad analisi qualitative (identificazione di composti incogniti) e quantitative di composti noti. I composti che possono essere analizzati sono molecole a medi/alta polarità e dimensioni comprese tra 100-1500 Da. E’ possibile analizzare proteine intatte di dimensioni medio/piccole e digeriti proteici. Sensibilità strumentale a livelli di ppb/ppt (composto dipendente). Attualmente lo strumento è utilizzato per:

  • identificazione proteine che compongono la matrice extracellulare
  • profiling di lipidi in plasma e cellule
  • studio complessi molecolari in campioni di origine naturale

Puo’ essere utilizzato per proteomica high-throughput (elevata sensibilità e velocità acquisizione) e metabolomica, con opportune modifiche nell’hardware e nel software.

Per ulteriori informazioni contattare: dott.ssa Sara Crotti s.crotti@irpcds.org; dott.ssa Manuela Simonato m.simonato@irpcds.org